Il Santo del Calendario:
Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre


5. continua il viaggio nella meravigliosa preghiera di Gesù

— Grazie tante, Gerondas, per questi pensieri illuminanti. Essi hanno una grande importanza perché provengono da te, che li conosci per averne fatto esperienza. Ma permettimi una domanda. La purificazione e la salvezza, che sono divinizzazione, si ottengono soltanto attraverso la “preghiera di Gesù”, Signore Gesù Cristo abbi pietà di me? Le altre preghiere non sono appropriate? Non sono utili?

— Figliolo, ogni singola preghiera ha un potere enorme. E’ un grido dell’anima. L’aiuto divino giunge in base alla fede e al fervore di ciascuno. C’è la preghiera liturgica, la preghiera individuale ecc. La preghiera di Gesù, però, ha valore sconfinato, perché, come dice Sant’Isacco il Siro, è quella piccola chiave con il cui aiuto possiamo penetrare i misteri che “nessun occhio ha veduto, né orecchio udito, né cuore di uomo concepito”. Cioè, la preghiera di Gesù può mantenere sotto controllo il nous e farlo pregare senza posa; il nous, allora, divine “senza colore”, “senza forma”, “senza figura” e riceve tanta grazia in un periodo molto breve. La preghiera di Gesù richiama tanta grazia, persino più di quella della salmodia, perché è intimamente connessa con l’umiltà e la consapevolezza del nostro peccato. Questo è ciò che i Padri ci dicono.

San Gregorio il Sinaita dice, infatti, che la salmodia è per gli uomini che vivono la praxis (la praxis è la lotta per purificare il proprio cuore e che è la prima fase della vita spirituale. L’uomo pratico è uno che lotta per purificare il cuore. Nella teologia patristica l’uomo pratico è anche chiamato “allevatore” perché cerca di domare le sue passioni, che sono come gli animali, N.d.T.) e i principianti, mentre la preghiera di Gesù è per quelli che hanno gustato la grazia divin, cioè per gli esicasti.

Solitamente, figliolo – continuò – con la salmodia penetra confusione, ma anche egocentrismo ed orgoglio si fanno strada nel cuore ammirati dalla propria bella voce, per l’impressione che facciamo sugli altri recitando. Al contrario, non vi è alcun fattore esterno portatore di orgoglio quando il credente dice “Signore, pietà di me”, nella sua celletta. Per tale ragione, gli esicasti praticano di più questa preghiera che i nostri Padri ci hanno tramandato e pregano i mattutini e i vespri con la coroncina, ripetendo la preghiera di Gesù.

— La preghiera di Gesù è ristretta, brevissima. Come può il nous fissarsi su di essa?

— Il nous si concentra di più sulle piccole frasi. Ma la preghiera di Gesù ha una immensa profondità che non può essere concepita esternamente. Il nous ha la proprietà di aumentare l’amore e il desiderio verso ciò su cui si concentra. San Massimo dice: “il nous cerca di espandersi sulle cose su cui viene fissato; esso, poi, sposta l’amore e il desiderio su quelle cose su cui si espande, siano esse divine e noetiche o carnali e passionali”. Inoltre, la stessa cosa accade con la conoscenza. Qualcosa che, ad un primo sguardo, è semplice può divenire oggetto di studio e di ricerca. Quanto più il dolcissimo nome di Gesù! Lo puoi studiare per tutta la tua vita.

— Dal momento che la preghiera di Gesù possiede tale potere, permettimi, Gerondas, di domandardi come ciò avviene. Come possiamo goderne appieno? Io so che ti annoio con la mia ignoranza su queste questioni, ma so che tu puoi aiutarmi molto se mi dici quanto ti chiedo.

— La preghiera di Gesù è la scienza più grande, figliolo. Non può essere descritta con precisione né può essere definita per timore che essa venga compresa in maniera erronea o non compresa totalmente da coloro che non ne hanno fatto nemmeno una piccola esperienza. Potrei anche dire che è la forma più alta attraverso cui acquisiamo teologia (conoscenza di Dio) o piuttosto teoria (visione di Dio). La teologia è la fonte e l’emanazione della preghiera pura, il suo frutto perfetto e benedetto. Il clima in cui essa si sviluppa e se ne fa esperienza è la quietudine del dolce deserto, così come la purificazione dalle passioni.

Torna Indietro - Pagina Indice

 



Home Page