Esicasmo - Isacco di Ninive

Signore Gesù Cristo Figlio di Dio, abbi pietà di me peccatore


Il Santo del Calendario:
Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre


ISACCO DI NINIVE - VII secolo

Ma che cos'è l'esichia? - Istruzioni - Dai Discorsi di Isacco di Ninive.



Dai Discorsi di Isacco di Ninive.
Discorso 2. Logia, Astir, Atene,1961,8-9.

Come scrive l'apostolo Paolo, siamo il tempio del Dio vivente. Purifichiamo perciò il suo tempio, come Lui è puro, perché egli desideri abitarlo. Rendiamolo santo, come Dio è santo. Orniamolo di ogni specie di opere buone e virtuose. Profumiamolo con la fragranza della preghiera pura, perché la volontà divina vi possa riposare, vale a dire con la preghiera del cuore, che è impossibile acquistare abbandonandosi al movimento tumultuoso e convulso del mondo. Allora la nube della gloria divina coprirà la tua anima e la luce della sua grandezza brillerà nel tuo cuore.

Perciò, fratello, rimprovera te stesso di continuo, dicendo: "Guai a te, povera anima mia. Considera chi hai deliziato sul cammino della tua vita, perché tu possa ora riposarti nel suo porto. Esamina per chi tanto hai penato, per poter ora andare verso di lui. Considera quale amico ti facesti nel secolo futuro, perch'egli ti accolga nell'ora della tua dipartita. Osserva in che campo hai lavorato e vedi chi sia colui che deve pagarti il salario, quando lascerai questa vita all'ora del tramonto.

Esaminati, anima mia. A quale terreno appartiene la tua parte? Se hai conosciuto quel campo che al coltivatore produce i frutti dell'amarezza, tra gemiti e patimenti grida forte quelle cose che appagano il tuo Dio molto più dei sacrifici e degli olocausti. Dalla tua bocca scorra quel dolore che è la consolazione degli angeli. Lava le guance con il pianto che scende dagli occhi, perché si riposi in te lo Spirito Santo e ti purifichi dall' inquinamento della tua malizia. Placa il Signore con le lacrime, perché egli si accosti a te. Domanda a Maria e a Marta che ti insegnino i gemiti della compunzione e del lutto. Invoca il Signore!”.




Torna Indietro Pagina Indice


Vedi Anche:
Filocalia Amore del Bello Piccola Filocalia - Amore del Bello
Entra alcuni testi di: San Giovanni Crisostomo, San Giovanni Cassiano, San Nilo Sinaita, Sant’Isacco di Ninive, San Massimo il Confessore, San Giovanni Climaco, San Simeone il Nuovo Teologo, San Niceforo il solitario, l’Italiano, San Gregorio Palamàs, San Massimo il brucia capanne , Callisto e Ignazio Xanthopuloi, Teofane il Recluso, San Serafim di Sarov, Vescovo Ignatij Brjancianinov, San Giovanni di Kronstadt , Silvano monaco athonita
Vivere l'esicasmo - esechia la pace del cuore Vivere l'esicasmo
Il metodo di orazione esicastica secondo l’insegnamento di padre Serafino
ESICASMO - Introduzione - La vocazione all'esichia - Fuge: esichia come solitudine - Tace: esichia come silenzio - Quiesce: rimani nella pace interiore - La Tradizione e i Padri ESICASMO - Introduzione - La vocazione all'esichia - Fuge: esichia come solitudine - Tace: esichia come silenzio - Quiesce: rimani nella pace interiore - La Tradizione e i Padri
Olivier Clement

L'itinerario verso il “luogo del cuore” Tappe ascetiche e aspetti pratici della Preghiera di Gesù

Il contesto teologico e sacramentale della Preghiera di Gesù

LA FILOCALIA: I testi - La via - La pratica ("pràxis") - La contemplazione della natura ('phhysikè theorla") - La deificazione ("théosis")



Home Page