Esicasmo - Isacco di Ninive Come inserire un font di Google

Signore Gesù Cristo Figlio di Dio, abbi pietà di me peccatore


ISACCO DI NINIVE - VII secolo

Ma che cos'è l'esichia? - Istruzioni - Dai Discorsi di Isacco di Ninive.


Dai Discorsi dì Isacco di Ninive.
Discorso 46. Logia, Astir, Atene,1961,168-169.

Non chiederai consiglio a chi non conduce una vita simile alla tua, anche se è un saggio famoso. È meglio palesare i tuoi pensieri a chi, quantunque senza cultura, ha provato le cose di persona, invece che a un dotto filosofo, che ragiona basandosi sulle sue speculazioni ma non ha esperienza concreta.

In fondo che cos'è l'esperienza? Non è certo osservare le cose di cui non si ha conoscenza concreta grazie alla pratica, ma apprendere dal lungo trattare con esse se sono di utilità o di danno.

Spesso qualcosa sembra nocivo mentre in realtà è di grande profitto. Però è vero anche il contrario, giacché quello che all'apparenza è utile può nascondere un germe che ci porta alla rovina. Ecco perché tanti sono danneggiati da cose che sembravano buone.

Anche la conoscenza può ingannare. Pertanto giovati del consiglio di colui che saggia e discerne le cose al filtro della pazienza. Però non chiunque è capace di dare consigli, ma soltanto chi gestisce bene la propria libertà e non paventa accuse o calunnie.

Quando una pace immutabile ti viene incontro, temila come sospetta; significa che sei lontano dalla strada maestra che a passi dolorosi percorsero i santi.

Finché avanzi diretto verso il Regno, finché tendi verso la città di Dio, tieniti davanti questo segnale: hai da affrontare l'aspro scontro delle tentazioni.

Torna Indietro Pagina Indice




Home Page