Esicasmo



Il Santo del Calendario:
Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre





ESICASMO


Tutti vorrebbero avere la pace (nell'animo), ma non sanno come arrivarci. Il Paìssij il Grande si irritava e pregava Dio di liberarlo dalla stizza. Gli è venuto il Signore e dice: "Paìssie, se non vuoi irritarti, non volere niente, non giudicare nessuno e non odiare nessuno, e non avrai stizza". Così anche qualsiasi persona, se taglia la propria volontà davanti a Dio e davanti alla gente, avrà sempre la pace nell'animo, ma chi ama seguire la propria volontà, non avrà mai la pace.

Il beato Silvano del Monte Athos



Cerca di vivere nel modo più semplice possibile, come un bambino. Il Signore è capace di amare in tale misura che non ti puoi nemmeno immaginare. Nonostante siamo dei peccatori, vai lo stesso dal Signore e chiedi scusa. Non ti scoraggiare, sii come un bambino. Il bambino, anche se romperà un vaso molto caro, lo stesso andrà dal padre piangendo, e il padre vedendo il proprio bambino piangente, dimenticherà il vaso caro. Lui prenderà il bambino in braccio e comincerà lui stesso a calmare il bambino finché non smetterà di piangere. Così anche il Signore, mentre noi facciamo anche i peccati mortali, Lui lo stesso aspetta pazientemente che veniamo da Lui con il pentimento.

Starez Afinoghèn (nello schima Agapij) Pskòvo-Peciòrskij


Il Signore è così vicino ad ognuno di noi, ci ama così fortemente che sempre è pronto ad aiutarci. Perciò, quando ti assalgono i pensieri (cattivi) rivolgiti a Dio; se senti che si alza l'ira, l'odio per qualcuno, grida alla Madre di Dio: "Ave Maria, aiutami, sono debole e non posso, ma vorrei essere buono, aiutami!" - cordialmente, con le lacrime, e dopo, sapete come corre una madre verso il bambino, quando si mette a piangere, così anche il Signore ci ama e sempre ci aiuta. E ha la cura particolare proprio dei deboli, dei peccatori, dei caduti. Lui ne ha l'attenzione particolare, come una madre di un bambino debole. Perché era venuto a salvare non i giusti, ma i peccatori. Lui tutti chiama: "Venite da Me tutti!", a tutti stende le braccia, tutti abbraccia.

Il beato Alèksij di Mosca (Meciòv).










Home Page



Home Page