Arte della Preghiera - Consigli Utili Per La Preghiera del Santo Nome o Preghiera del Cuore o Preghiera di Gesù




Il Santo del Calendario
Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
Gli Angeli non hanno una voce materiale, ma con la mente incessantemente glorificano il Signore, in ciò consiste tutta la loro attività e ad essa è consacrata la loro vita. Così anche tu, fratello, quando entri nella tua camera e ne chiudi la porta, cioè quando la tua mente non erra qua e là, ma entra nell’intimo del tuo cuore, ed i tuoi sensi sono chiusi e lontani dalle cose di questo mondo, e tu in tal modo preghi incessantemente, allora sei simile agli Angeli ed il Padre tuo, vedendo la tua preghiera segreta da te elevata dall’intimo del tuo cuore, ti ricompenserà con grandi doni spirituali.

Gregorio Palamàs (ca. 1296–1359) - Arcivescovo di Tessalonica, Taumaturgo

TEOFANE IL RECLUSO
Nascita 1815 - Morte 1894 - Venerato da Chiesa ortodossa russa - Canonizzazione 1988 - Ricorrenza 10 gennaio

Arte della Preghiera
IL CAMMINO PIU FACILE PER GIUNGERE ALLA PREGHIERA INCESSANTE

Abituarsi alla Preghiera di Gesù e farle mettere radici in noi è il cammino più facile per giungere al luogo della preghiera incessante. Uomini di grande esperienza hanno scoperto, attraverso un'illuminazione divina, che questa forma di preghiera è un mezzo semplice ma efficacissimo per instaurare e rinforzare l'intera vita spirituale e ascetica e nelle loro regole per la preghiera hanno lasciato a questo riguardo istruzioni dettagliate.

Quello che cerchiamo in tutti i nostri sforzi e combattimenti ascetici è la purificazione del cuore e il ristabilimento dello spirito. Ci sono due modi di arrivarci: la via attiva, cioè la pratica di una disciplina ascetica, e la via contemplativa, che consiste nel rivolgere la mente a Dio. Con il primo metodo l'anima si purifica e così riceve Dio, con il secondo quel Dio stesso di cui l'anima è diventata cosciente brucia ogni impurità e viene a dimorare nell'anima purificata. Questo secondo metodo è interamente riassunto nella Preghiera di Gesù, come dice s. Gregorio del Sinai: « Dio si conquista sia attraverso l'attività e il lavoro, sia attraverso l'arte di invocare il Nome di Gesù››.

Egli aggiunge che la prima via è più lunga della seconda, la quale è anche più efficace. Per questo motivo alcuni santi Padri hanno dato primaria importanza, tra tutti i diversi tipi di pratiche spirituali, alla Preghiera di Gesù.

Essa illumina, rinforza, rianima, sconfigge qualsiasi avversario, visibile o invisibile, e conduce direttamente a Dio. Quanto è potente ed efficace! Il Nome del Signore Gesù è il deposito di tutte le buone cose, il deposito della forza e della vita nello Spirito.

Dovremmo quindi dare fin dall'inizio tutte le istruzioni sulla pratica della Preghiera di Gesù a chiunque si penta o inizi a cercare il Signore. Solo in seguito potremo introdurre il principiante ad altre pratiche, perché è questo il modo per dargli saldezza il più velocemente possibile, rendendolo spiritualmente maturo e interiormente rappacificato. Molti, ignorando queste cose, spendono tempo e fatica senza andare al di là di attività formali ed esteriori dell'anima e del corpo.

La pratica della preghiera è chiamata «arte››, e in realtà è un'arte molto semplice. Dimora coscientemente e attentamente nel tuo cuore e grida incessantemente: «Signore Gesù Cristo, Figlio di Dio, abbi pietà di me!›› senza crearti nella mente alcuna visione né immagine, e credi che il Signore ti vede e ti ascolta.

È importante conservare l'attenzione nel cuore e, nel far questo, controllare un po' anche la respirazione per adeguarla al ritmo delle parole della preghiera. Ma la cosa più importante di tutte è di credere che Dio è vicino e ti ascolta: recita la preghiera unicamente perché Lui ti ascolti.

Agli inizi, e a volte anche per un lungo periodo, questa preghiera resta un'attività come qualsiasi altra, ma con il tempo passa nella mente e infine mette radici nel cuore.

Sono possibili deviazioni da questo retto modo di pregare, perciò dobbiamo impararlo da qualcuno che ne conosca tutti i particolari. Gli errori più frequenti derivano dal fatto che l'attenzione risiede nella testa e non nel cuore.

Colui che mantiene la propria attenzione nel cuore è salvo; più sicuro ancora è chi si aggrappa continuamente a Dio con contrizione e lo prega di essere liberato dall'illusione.


Teofane il Recluso

Torna Indietro Pagina Indice



 
La Sacra Bibbia Rilegata con Copertina in Pelle e Lastra in Argento
La Sacra Bibbia Rilegata con Copertina in Pelle e Lastra in Argento

Testo della Confereza Episcopale Italiana (Testo C.E.I.) realizzata e proposta come regalo per Battesimo, Comunione, Cresima, Matrimonio e Anniversari di Matrimonio. Misura cm. 20x14
 
Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato






Home Page