Arte della Preghiera - Consigli Utili Per La Preghiera del Santo Nome o Preghiera del Cuore o Preghiera di Gesù




Il Santo del Calendario
Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
Gli Angeli non hanno una voce materiale, ma con la mente incessantemente glorificano il Signore, in ciò consiste tutta la loro attività e ad essa è consacrata la loro vita. Così anche tu, fratello, quando entri nella tua camera e ne chiudi la porta, cioè quando la tua mente non erra qua e là, ma entra nell’intimo del tuo cuore, ed i tuoi sensi sono chiusi e lontani dalle cose di questo mondo, e tu in tal modo preghi incessantemente, allora sei simile agli Angeli ed il Padre tuo, vedendo la tua preghiera segreta da te elevata dall’intimo del tuo cuore, ti ricompenserà con grandi doni spirituali.

Gregorio Palamàs (ca. 1296–1359) - Arcivescovo di Tessalonica, Taumaturgo

TEOFANE IL RECLUSO
Nascita 1815 - Morte 1894 - Venerato da Chiesa ortodossa russa - Canonizzazione 1988 - Ricorrenza 10 gennaio

Arte della Preghiera
CIO CHE CONTA NON SONO LE PAROLE MA L'AMORE PER DIO

Se il tuo cuore si riscalda alla lettura delle normali preghiere, allora tieni acceso il tuo amore per Dio in questo modo. La Preghiera di Gesù, se è fatta meccanicamente, non ha alcun valore: non è più utile di qualsiasi altra preghiera recitata con le labbra e con la lingua.

Quando reciti la Preghiera di Gesù cerca nel contempo di renderti pienamente conto che il Signore stesso ti è vicino, che dimora nella tua anima ed è attento a tutto quello che sta succedendo in essa. Risveglia in te la sete per la salvezza e la certezza che solo il Signore può dartela.

Grida a Colui che nei tuoi pensieri scorgi vicino a te: « Signore Gesù Cristo, Figlio di Dio, abbi pietà di me peccatore », oppure: « Signore misericordioso, salvami nel modo che tu solo conosci ».

Le parole non contano, ciò che conta sono i tuoi sentimenti verso il Signore.

Il fuoco spirituale che infiamma il nostro cuore per Dio nasce dal nostro amore verso di Lui.


Poiché Egli è solo amore, non appena tocca il cuore lo accende di amore per Lui, e dall'amore deriva l'ardente desiderio del cuore per il Signore.

Questo dev'essere l'oggetto della tua ricerca. Fai in modo che la Preghiera di Gesù sia nella tua lingua, che la presenza di Dio sia davanti alla tua mente e che nel tuo cuore ci sia la sete di Dio e della comunione con il Signore.

Quando tutto questo assume stabilità, allora il Signore, vedendo i tuoi sforzi ti concederà quanto chiedi.


Teofane il Recluso

Torna Indietro Pagina Indice



 
 






Home Page