Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbia di Gerusalemmne - La Bibbia Verita' e Vita - La Bibbia Testo CEI. Sconto 15%






Il ragazzo dello scantinato


«Pietà di me? No, no, / tienti la tua pietà per i giovani, / ne hanno più bisogno di me. / Io vecchio potrei fare la mia scelta: / una buona morte. / Ai giovani resta ancora la scelta / fra una realtà irreale / e diciassette canali». Così, il vecchio poeta inglese Peter Russell (1921-2003), vissuto negli ultimi suoi anni in una casa isolata nel Valdarno, descriveva la triste scelta di tanti giovani, affacciati alla virtualità (la «realtà irreale») dello schermo del computer, e incerti su quale delle decine e decine di canali informatici o televisivi sintonizzarsi.

Alla fine in loro può esplodere il desiderio di evasione: vagare per il mondo, inoltrarsi in esperienze stravaganti, precipitare negli abissi delle dipendenze da droghe. È quello che Gesù ha già delineato in una parabola che ha dominato durante lo scorso Anno giubilare della misericordia, quella che vede rappresentata una famiglia a tre attori: il padre e due figli entrambi difficili. Tutti hanno capito che stiamo riferendoci alla parabola del padre prodigo di amore, del figlio maggiore prodigo di ipocrisia e di egoismo e del figlio minore prodigo di evasione e di peccato (Luca 15,11-32).

Abbiamo usato l’aggettivo obsoleto “prodigo” perché, in realtà, non lo merita solo il figlio minore ma, a titolo diverso, anche gli altri personaggi del racconto. Non commentiamo questa parabola che non ha conquistato solo i fedeli ma anche la storia della letteratura. Per tutti gli esempi possibili, citiamo il romanzo dello scrittore agnostico francese André Gide Il ritorno del figlio prodigo (1907), che introduce liberamente e provocatoriamente un altro figlio più piccolo, spinto ad andarsene di casa dal perbenismo domestico e dal padre oppressivo e invitato a non fallire la sua evasione liberatrice, com’era accaduto al fratello rientrato invece a casa ormai sconfitto e rassegnato.

Al di là di questa che è una deformazione dell’anima profonda della parabola di Gesù, mettiamo in luce, ponendoli sullo stesso piano, i due fratelli. Entrambi evadono da una vita autentica. Il primo lo fa in modo fisico, cioè spaziale evidente: «Partì per un paese lontano e là sperperò il suo patrimonio vivendo in modo dissoluto» (15,13). L’altro lo fa aggrappandosi ai beni materiali e al suo perbenismo che gli riempiono il cuore rendendolo arido, gretto e arrogante. Le due storie, così diverse, in realtà s’intrecciano tra loro.

L’esito, però, si divarica. Dei due figli difficili, l’uno rimane apparentemente sordo ai richiami del padre perché il suo spirito è ormai colmo di sé stesso e non sente nessuna necessità di ragionare o mutarsi. L’altro, trascinando la sua miseria, ritorna dal padre per essere purificato e riaccolto. La prima è una storia di ostinazione, questa è una vicenda di perversione che si trasforma in conversione. Ma in finale ritorniamo alla crisi giovanile che spesso si cela sotto una forma di “autismo spirituale” e umano nel quale difficilmente riusciamo ad aprire brecce.

È ciò che esprimiamo attraverso un ritratto simbolico disegnato da Raymond Jalbert nel suo saggio I ragazzi nello scantinato (1990): «Giù in cantina c’è un ragazzo che cerca di vivere la sua vita in pace. Ma un giorno dovrà unirsi al mondo di sopra e non ce la farà più a sopravvivere. Occhi incollati alla Tv, orecchie sigillate dalle cuffie, lasciato a sé stesso, un estraneo in casa sua». Genitori, educatori, comunità civili ed ecclesiali devono aiutare questi ragazzi a uscire dallo scantinato e a staccare le cuffie per ascoltare una parola e un suono diverso e ad aprire gli occhi su un volto vivo e amoroso, come accadde al figlio minore nella parabola lucana.






TORNA INDIETRO
Indice Catechesi


Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato


Home Page