Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbia di Gerusalemmne - La Bibbia Verita' e Vita - La Bibbia Testo CEI. Sconto 15%






Un padre maestro di carità


«Se si tratta di una storia, è storia sacra; se si tratta di poesia, è un poema molto bello, opera di un poeta geniale. Commedia ?fine e amabile». Così Lutero definiva il libro di Tobia, che esalta le opere di misericordia che danno salvezza, una tesi in verità non molto cara al celebre riformatore. L’opera è, comunque, una piccola epopea familiare che vede in azione tre coppie di personaggi.

La prima è quella dei due Tobia, padre e figlio, legati entrambi a una seconda coppia femminile, costituita dalle loro mogli Anna e Sara. In fine c’è la coppia misteriosa e antitetica, l’angelo Raffaele Azaria e il demone Asmodeo. Il racconto cattura il lettore con i suoi colpi di scena, uno svolgimento che non disdegna il ricorso al trascendente, e il gusto dei particolari concreti. È una narrazione popolare giudaica postesilica, ambientata però artifi?ciosamente attorno al VII sec. a.C.

Famiglia e misericordia sono intrecciate tra loro, così da diventare una testimonianza esemplare: già il nome dei due protagonisti è emblematico perché in ebraico tôb significa “buono” e, quindi, “Tobia” può essere reso con “il Signore è buono”. Lo scopo principale è, dunque, esaltare un ebreo fedele che vive nella Diaspora straniera, ma che conserva intatta la sua obbedienza alla Legge divina attraverso un’esistenza esemplare di fede e di carità.

L’attestazione di questa generosità, oltre che con l’elemosina, si manifesta con l’opera di misericordia corporale di seppellire le vittime ebree delle persecuzioni ordinate dal re assiro Sennacherib. Denunciato per questo suo atto di pietà, Tobia senior aveva subìto la confi?sca dei suoi beni. Ma un altro episodio mostra come l’esempio paterno fosse di stimolo anche a Tobia junior. Il padre lo aveva spinto a un atto caritativo, invitare a mensa un povero per la festa di Pentecoste. Ma il figlio era tornato con la notizia tragica di un ebreo strangolato e abbandonato al pubblico ludibrio. Tobia senior, allora, va a raccogliere quella salma e, al tramonto, la seppellisce tra lo scherno dei vicini che irridono il suo zelo.

Che la misericordia sia premiata non è sempre un dato di fatto perché la sventura colpisce anche il giusto. Infatti, l’anziano Tobia in quella notte afosa esce a riposare all’aperto, nel cortile di casa e, nel sonno, i suoi occhi sono infettati dagli escrementi caldi dei passeri. In breve egli diventa cieco. Ridotto in miseria, è costretto a vedere sua moglie diventare una domestica per mandare avanti la famiglia. Le parole della donna sono come una pugnalata: «Dove sono le tue elemosine? Dove sono le tue opere buone? Ecco, lo si vede bene da come sei ridotto!» (2,14).

Con questo squarcio narrativo iniziale, che mette in luce la figura di un padre misericordioso la cui bontà alla fine sarà premiata da Dio, speriamo di stimolare nei nostri lettori il desiderio di percorrere tutti i 14 capitoli di questa storia familiare all’insegna della fedeltà religiosa e della carità operosa.







TORNA INDIETRO
Indice Catechesi


Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato


Home Page