Il Santo del Calendario Come inserire un font di Google


16 Novembre - S. margherita di Scozia e S. Gertrude.


Nell'aiuola della santità sono molte le Margherite, fiorite in gran parte nei giardini reali, quasi a dimostrare che non è impossibile il connubio tra il diadema della regalità temporale e quello dell'eterna beatitudine. Tra le tante sante che portano questo nome, la regina S. Margherita di Scozia è tra le più privilegiate, avendo raggiunto la santità non per le impervie vie del dolore e dell'umiliazione, ma nella gioia e nella semplicità. Nacque nel 1046 in Ungheria, dove suo padre Edward Aetheling e sua madre Agata vivevano esiliati perché il regno d'Inghilterra era passato nelle mani di re Canuto, morto il quale poterono rientrare in patria e vivere alla corte dello zio-nonno Edoardo il Confessore.

Ci fu un'altra fuga durante le guerre tra Danesi e Normanni. Margherita riparò in Scozia, dove conobbe il re Malcolm III, dal quale venne chiesta in sposa, assidendosi a 24 anni sul trono di Scozia. Dalla loro unione nacquero sei figli maschi e due femmine, educati'cristianamente dalla pia Margherita, che curò con pari amore il buon andamento familiare e l'educazione religiosa e civile del suo popolo, assecondata dal marito: uomo rude e ignorante (non sapeva né leggere né scrivere), egli aveva tuttavia l'accortezza di valersi del prezioso aiuto della moglie colta e saggia e ne imitava a modo suo il fervore religioso baciandone i libri di devozione, non essendo in grado di leggerli.

Margherita morì il 16 novembre 1093 a Edimburgo e fu sepolta a Dunferline. Fu canonizzata nel 1249. S.Gertrude, detta «la grande», per distinguerla da una dozzina di sante che portano questo nome, nacque sette anni dopo nel 1256. I suoi genitori l'affìdarono all'età di cinque anni al monastero cistercense di Helfta, nella Turingia, dove Gertrude ebbe una solida formazione umanistica e teo ogica. Più tardi, a venticinque anni, quando dopo la recita di compieta ebbe la prima visione che trasformò la sua vita (è lei stessa che lo racconta), Gesù le rimproverò la sua eccessiva app icazione allo studio.

Da quel momento Gertrude divenne un'anima essenzialmente contemplativa, accentuando la sua devozione al Cuore di Gesù e all'Eucaristia e conformando la sua immensa pietà e le successive esperienze mistiche (ebbe anche le stimmate invisibili) ai misteri del ciclo liturgico. La sua vita divenne «un inno perenne alla gloria di Cristo ». Morì il 17 novembre 1301 (o 1302) e pur non essendo mai stata canonizzata uffìcialmente, dal 1738 la sua festa liturgica, dapprima concessa ai monasteri benedettini, viene celebrata da tutta la Chiesa. S. Gertrude è patrona delle Indie occidentali.


Vangelo
di ogni Giorno
con Commento

 
 

Indice Calendario Dei Santi:

Gennaio Febbraio Marzo Aprile
Maggio Giugno Luglio Agosto
Settembre Ottobre Novembre Dicembre
 
 


Home Page