Il Santo del Calendario Come inserire un font di Google
 

La vita, la leggenda, i miracoli dei Santi festeggiati ogni giorno secondo il Calendario Romano

CALENDARIO DEL MESE DI MARZO

Per la fede cattolica, "santo" è colui che sull'esempio di Gesù Cristo, animato dall'amore, vive e muore in grazia di Dio; in senso particolare è colui che in vita si è distinto per l'esercizio delle virtù cristiane in forma eroica o per aver dato la vita a causa della fede (i martiri). La Chiesa cattolica, attraverso un atto proprio del magistero del Papa, proclama santo una persona solo in seguito all'esito di un articolato procedimento detto canonizzazione.

28 Marzo San Gontrano re


La conversione del popolo franco al cristianesimo avvenne in modo fin troppo rapido. Il re dei Franchi Salii, Clodoveo, che nel 501 aveva sposato una principessa burgunda cristiana, Clotilde, venerata come santa, dopo la vittoria di Tolbiac sugli Alemanni, aderì al «Dio di Clotilde », e nel 506 ricevette il battesimo dalle mani del vescovo di Reims, S. Remigio. Sull'esempio del capo, tutto il popolo franco chiese il battesimo, provocando con questa plebiscitaria adesione una viva impressione in tutto il mondo cristiano.

Gontrano, pronipote di S. Clotilde, che affiora dai secoli bui del medioevo con l'aureola della santità, non condusse, almeno in gioventù, una vita esemplare. Ripudiò la prima moglie, Veneranda, colpevole di avergli dato soltanto un erede, morto in tenera età. La seconda moglie, Merestrude, non ebbe migliore ventura: morì poco dopo insieme col figlioletto. Austrechilde, la terza moglie, gli diede due figli, che morirono entrambi giovanissimi. Da esperienze familiari così travagliate il re trasse la conclusione che pochi si attendevano da un temperamento rude come il suo: attribuì i lutti familiari ai peccati commessi e per non cadere di nuovo nella tentazione di mutare moglie onde avere un erede, adottò il piccolo Chieldeberto, orfano di un suo fratello. Gontrano infatti aveva tre fratelli, a ognuno dei quali era toccata in eredità un bella fetta di regno franco. Spartire in quattro parti un regno vuol dire condannarlo a ingloriosa fine, divorato dal potente vicino. Di ciò si erano resi conto anche i quattro nipoti del grande Clodoveo, che tra congiure, assassinii e incidenti vari finirono per eliminarsi a vicenda, a tutto beneficio dell'unico sopravvissuto, che è proprio il santo che oggi celebriamo.

Egli ebbe modo di dar prova della sua magnanimità, perdonando addirittura ai sicari che le cognate avevano prezzolato per sopprimerlo; e diede prova di lealtà verso la Chiesa, rispettandone l'autorità nella persona dei suoi vescovi; di generosità con le varie istituzioni ecclesiastiche, promuovendo l'insediamento di monasteri e l'erezione di nuove chiese. Promosse l'istruzione del popolo, instaurando un periodo di pace e di prosperità, grazie al quale i sudditi dimenticarono i suoi giovanili trascorsi, per il cui condono da parte della divina misericordia S. Gontrano orientò gli ultimi anni della sua vita a opere di spirituale edificazione, con digiuni e preghiere che gli valsero pure l'aureola della santità. Morì nel 593, quasi settantenne.






Indice Calendario Dei Santi:

Gennaio Febbraio Marzo Aprile
Maggio Giugno Luglio Agosto
Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Home Page