Il Santo del Calendario Come inserire un font di Google
 

La vita, la leggenda, i miracoli dei Santi festeggiati ogni giorno secondo il Calendario Romano

CALENDARIO DEL MESE DI MARZO

Per la fede cattolica, "santo" è colui che sull'esempio di Gesù Cristo, animato dall'amore, vive e muore in grazia di Dio; in senso particolare è colui che in vita si è distinto per l'esercizio delle virtù cristiane in forma eroica o per aver dato la vita a causa della fede (i martiri). La Chiesa cattolica, attraverso un atto proprio del magistero del Papa, proclama santo una persona solo in seguito all'esito di un articolato procedimento detto canonizzazione.

14 marzo Santa Matilde regina


L'età degli Ottoni, aperta con la successione al trono di Enrico I, marito di S. Matilde, nel 919, segna il vertice della storia tedesca medievale. Salvando l'Europa dall'invasione degli Ungheresi, regolarizzando la situazione italiana ed esercitando il predominio sulla Francia, la Germania si trovò nella posizione di nazione-guida dell'Europa. Prima di morire, nel 936, re Enrico designò come suo successore il figlio Ottone. La regina, che sosteneva la candidatura di un altro figlio, Enrico, fu costretta a ritirarsi in convento e le furono congelati i beni dotali col pretesto che ella era troppo prodiga nelle opere di carità. In molte raffigurazioni S. Matilde viene rappresentata col modello di una chiesa in mano e una borsa di denaro. Da quella borsa uscivano come piccoli rivoli le monete che la generosa regina distribuiva quotidianamente ai poveri, che ella andava a visitare in incognito nei tuguri più abbandonati.

Del ricco patrimonio fece buon uso, alleviando sofferenze, soccorrendo gli indigenti e fondando vari monasteri con annesse scuole popolari. Ella stessa, che non sapeva leggere e scrivere, come già l'imperatore Carlo Magno un secolo prima, volle dare ai suoi sudditi l'esempio, sedendo sui banchi di scuola per compitare insieme con i piccoli alunni alle prese con l'abecedario. Matilde era nata nell'895 dal conte Dietrich di Westfalia, e venne allevata dalla nonna, chiamata anche lei Matilde, badessa nel convento di Herford. A quattordici anni, quando andò sposa di Enrico, duca di Sassonia e poi re di Germania, non era immatura all'alto compito che l'attendeva. Intelligente e attiva, si mostrò degna di stare al fianco del battagliero sovrano, impegnandosi con le armi della carità a correggere ingiustizie e ad ammorbidire con umanissimo tatto le asprezze delle contese dinastiche, accanto prima al marito poi ai figli Ottone ed Enrico.

Nella sua stessa predilezione verso quest'ultimo mostrò di dar più peso alle ragioni del cuore che a quelle di Stato. Tanto operò che nel 947 ottenne la definitiva riconciliazione dei due fratelli: in quell'occasione re Ottone accordò al fratello Enrico il ducato di Baviera. Nel 962 Ottone fu incoronato imperatore a Roma e Matilde, dopo aver preso commiato dal regale figlio, e dall'altro figlio Bruno detto il santo, divenuto arcivescovo di Colonia, andò a chiudersi prima nel convento di Nordhausen, poi a Quedlinbur-, dove morì il 14 marzo 968 e fu sepolta accanto al marito. Già negli scritti dell'epoca ella viene chiamata ripetutamente santa, « donna di ammirevole pietà, ideale di regina cristiana ».






Indice Calendario Dei Santi:

Gennaio Febbraio Marzo Aprile
Maggio Giugno Luglio Agosto
Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Home Page