Il Santo del Calendario Come inserire un font di Google
 

La vita, la leggenda, i miracoli dei Santi festeggiati ogni giorno secondo il Calendario Romano

CALENDARIO DEL MESE DI FEBBRAIO

Per la fede cattolica, "santo" è colui che sull'esempio di Gesù Cristo, animato dall'amore, vive e muore in grazia di Dio; in senso particolare è colui che in vita si è distinto per l'esercizio delle virtù cristiane in forma eroica o per aver dato la vita a causa della fede (i martiri). La Chiesa cattolica, attraverso un atto proprio del magistero del Papa, proclama santo una persona solo in seguito all'esito di un articolato procedimento detto canonizzazione.

3 Febbraio - Ss. Biagio e Ansgario (Oscar) Martire e vescovi.


S.Biagio, vescovo di Sebaste, in Armenia, personaggio quanto incerto dal punto di vista storico, gode tuttora larga popolarità per un miracolo attribuitogli, che ha perpetuato la ben nota benedizione contro il mal di gola. Si legge infatti nella sua Passione che mentre veniva condotto al martirio una donna si fece largo tra la folla dei curiosi e depose ai piedi del santo vescovo il figlioletto che stava morendo soffocato da una lisca di pesce conficcata nella gola. S. Biagio pose le mani sulla testa del fanciullo e si raccolse in preghiera. Un istante dopo il ragazzo era salvo. Quest'episodio gli valse la fama di taumaturgo attraverso i secoli e in particolare quella di guaritore dai mali di gola.

È grazie a questa diffusa tradizione che il nuovo calendario liturgico ha conservato la memoria del santo in questo giorno, anche se, come s'è detto, si tratta di un personaggio storicamente incerto. S. Biagio fu vescovo di Sebaste agli inizi del sec. IV e subì la persecuzione di Licinio, il collega dell'imperatore Costantino. Può considerarsi quindi uno degli ultimi martiri cristiani. Era l'anno 316. Pare che S. Biagio, in ossequio al monito evangelico, si sottraesse alla persecuzione rifugiandosi in una grotta.

La leggenda, come di consuetudine, abbonda di particolari ameni e ci presenta il vecchio vescovo attorniato dagli animali della foresta che gli fanno visita, recandogli il cibo; purtroppo dietro la selvaggina non è raro trovare anche i cacciatori. Così il santo venne scoperto, legato come un malfattore e condotto alle prigioni cittadine. Nonostante i prodigi che S. Biagio compiva tra le pareti del carcere, venne tradotto in giudizio e, al suo rifiuto di sconfessare Cristo sacrificando agli dèi, gli fu lacerata la carne con dei pettini usati per cardare la lana. Fiaccato nel corpo ma non nell'animo, l'intrepido martire ebbe la forza di
subire altre atroci vessazioni, finché gli fu recisa la testa con la spada.

In questo giorno il nuovo calendario ricorda un altro santo vescovo, S. Ansgario (oppure Oscar), vissuto nel secolo IX e soprannominato l'apostolo dell'Europa del Nord. Monaco benedettino a Corbie, dopo la conversione di Harald, re di Danimarca, Ansgario si recò nell'826 in Danimarca e in Svezia per predicarvi il vangelo. Fu il primo vescovo di Amburgo e arcivescovo legato per la Scandinavia. La sua opera missionaria portò alla conversione dello stesso re di Svezia, Olaf. Il santo morì il 3 febbraio dell'865, al termine di una vita non molto lunga, ma intensamente vissuta nell'annuncio del vangelo.






Indice Calendario Dei Santi:

Gennaio Febbraio Marzo Aprile
Maggio Giugno Luglio Agosto
Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Home Page