Il Santo del Calendario Come inserire un font di Google




13 Dicembre - S. Lucia Vergine e martire.



Con la scoperta, fatta nel 1894, dell'iscrizione sepolcrale sul «loculus» o sepolcro della santa nelle catacombe di Siracusa, sono caduti i dubbi sulla storicità della giovane martire Lucia, alla cui fama e devozione ha tuttavia contribuito in gran parte la sua leggendaria Passio te, posteriore al secolo V. L'iscrizione risale agli inizi del quinto secolo, cent'anni dopo la gloriosa testimonianza resa a Cristo dalla martire siracusana.

Epigrafi, iscrizioni e lo stesso antico ricordo liturgico (si deve probabilmente a papa Gregorio Magno l'introduzione del nome di S. Lucia nel Canone della Messa) ne testimoniano la remota devozione, che si diffuse molto presto non solo in Occidente ma anche in Oriente. L'episodio dell'accecamento, richiamato ordinariamente nelle immagini di S. Lucia, è probabilmente legato all'etimologia del nome: Lucia deriva da « lux », luce, elemento indissolubilmente legato non solo al senso della vista, ma anche alla facoltà spirituale di cogliere la realtà so.prannaturale. Per questo motivo Dante Alighieri, nella Co triedia, attribuisce a S. Lucia il ruolo di grazia illuminante.

Lucia, come si legge negli Atti su riferiti, apparteneva a una ricca famiglia di Siracusa. La madre di lei, Eutychle, rimasta, vedova, aveva promesso la figlia in sposa a un giovane concíttadino. Lucia, che aveva fatto voto di serbarsi vergine per amore di Cristo, ottenne che le nozze fossero differite, anche perché la madre fu colpita improvvisamente da grave malattia. Devota a S. Agata, la martire catanese vissuta mezzo secolo prima, Lucia volle portare la madre inferma sulla sua tomba. Da questo pellegrinaggio la donna tornò perfettamente guarita e perciò accordò alla figlia il permesso di seguire la via che si era prefissa,, consentendole di distribuire ai poveri della città i proventi della ricca dote.

Il fidanzato respinto si vendicò deferendo Lucia al proconsole Pascazio in quanto cristiana. Minacciata di essere esposta al lupanare perché ne uscisse contaminata, Lucia diede al proconsole una sapiente risposta: « Il corpo viene contaminato soltanto se l'anima vi acconsente ». Il proconsole volle passare dalle minacce ai fatti, ma il corpo di Lucia si appesantì al punto che decine di uomini non riuscirono a smuoverla di un palmo. Un colpo di spada pose fine a una lunga serie di sevizie, ma anche con la gola recisa la giovane continuò a esortare i fedeli ad anteporre i doveri verso Dio a quelli verso le creature, finché i compagni di fede, che facevano corona attorno a lei, sigillarono la sua commossa testimonianza con la parola « Amen ».






Indice Calendario Dei Santi:

Gennaio Febbraio Marzo Aprile
Maggio Giugno Luglio Agosto
Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Home Page