Il Santo del Calendario Come inserire un font di Google




8 Aprile - S. Dionigi Vescovo.



Si conoscono almeno 22 santi (o beati o venerabili) di nome Dionigi e tre sante martiri Dionisia. L'8 aprile si ricorda S. Dionigi vescovo di Corinto, il cui elogio è stato stilato da S. Girolamo e Eusebio di Cesarea e che visse alla metà del secolo II. Più celebri sono altri suoi omonimi, come S. Dionigi vescovo di Parigi nel III secolo, che fu decapitato insieme a Rustico ed Eleuterio e che viene ricordato nel calendario rinnovato il 9 ottobre. Sulla sua tomba, sulla collina di Montmartre, venne edificata una basilica, accanto alla quale nel 630 re Dagoberto fondò un'abbazia, i cui monaci furono i più diretti responsabili dell'errata identificazione del loro martire patrono con Dionigi l'Areopagita e Dionigi di Alessandria.

L'Arcopagita, di cui gli Atti degli Apostoli ci ricordano che fu uno dei pochi ateniesi che accolsero la predicazione di S. Paolo, vien detto autore di opere che influenzarono profondamente la cultura medievale (La gerarchia celeste, La teologia mistica, La gerarchia ecclesiastica, I nomi divini), che sembrano invece redatte da un monaco siriaco tra il 480 e il 530.

Leggendaria appare pure la notizia che l'Areopagita avrebbe osservato l'eclissi di sole che accompagnò la crocifissione di Cristo e sarebbe stato presente alla « dormitio » di Maria SS. Dionigi il Grande, vescovo di Alessandria dal 247 al 264, ebbe a che fare con la persecuzione, scatenatasi sotto Filippo l'Arabo, Decio e Valeriano.

Sotto Decio, egli però corse il rischio di non essere neppure arrestato finché... rimase a casa sua. Dopo quattro giorni di affannose ricerche, il vescovo era ancora uccel di bosco nel suo stesso palazzo, dove nessuno aveva pensato di andarlo a cercare. Arrestato quando finalmente si decise a fuggire, venne liberato da una folla di contadini in festa, che avevano un po' abbondato nelle onoranze al dio del vino, Dioniso.

Discepolo di Origene e direttore del Didascaleion di Alessandria, fu anche fecondo scrittore: ci rimangono di lui due lettere intere e vari frammenti di altre sui problemi dogmaticodisciplinari della penitenza dei « lapsi » e della reiterazione del battesimo degli eretici; redasse anche una Confutazione e un'Apologia per chiarire il proprio pensiero sulla dottrina trinitaria.

In tempi più recenti, dal 1402 al 1471, è vissuto un altro grande Dionigi, quello di Rijkel, detto Dionigi « Cartusiano » (o Certosino), la cui produzione letteraria è stata raccolta in ben 42 volumi, di cui 14 dedicati ad un ampio commento alla Bibbia. Dichiarato venerabile, viene festeggiato il 12 marzo.






Indice Calendario Dei Santi:

Gennaio Febbraio Marzo Aprile
Maggio Giugno Luglio Agosto
Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Home Page