Il Santo del Calendario Come inserire un font di Google


26 Agosto - S. Ludovico (o Luigi) IX Re.


Preferiva firmare «Luigi di Poissy », cioè col nome della località in cui fu battezzato, affermando che la dignità più alta l'aveva ricevuta là. Degli altri onori non gli importava nulla, ma poiché il suo popolo gli aveva posto sul capo la corona di re a soli dodici anni, volle fare il mestiere di re con scrupolosa perfezione, mettendo insieme due cose che a noi comuni mortali paiono addirittura inconciliabili: ascetica e potere. Sotto le vesti di seta portava il cilicio della penitenza. Molti trovavano esagerato il tempo che il re dedicava alla preghiera. « È strano - commentava il giovane sovrano - mi si addèbita come un crimine la mia devozione, ma non direbbero una parola di biasimo se tutto quel tempo io lo spendessi nella caccia o nel gioco ».

Era nato nel 1214. Sua madre, la virtuosa Bianca di Castiglia, reggente di Francia durante la minore età di Luigi-Ludovico, gli aveva dato una solida formazione cristiana. Monarca pacifista, dovette più volte prendere le armi dapprima contro gli inglesi, che sconfisse, poi contro i vassalli ribelli, che sottomise. Da più parti, perfino da Roma, riceveva interessati consigli di muovere guerra all'imperatore Federico II, ma l'assennato re non si lasciò prendere la mano; al contrario fece da paciere tra il papa e l'imperatore, ricomponendo il loro dissidio. Si dedicò invece con molta energia al rinnovamento della giustizia e dell'economia del suo paese.

Esemplare il suo metodo di esercitare la giustizia: «Se un povero - ripeteva ai suoi figli - è coinvolto in un'azione giudiziaria contro un ricco, sostieni la causa del povero fino a quando la verità non venga a galla ». Eresse ospedali, ospizi, scuole, favorì l'università della Sorbona, dando alla Francia il primato della cultura europea; incoraggiò l'insediamento degli ordini mendicanti. Poi, perseguendo l'ideale religioso che si era prefisso, intraprese una crociata per la liberazione dei luoghi santi. Conquistò Damietta nel 1249, ma l'anno dopo cadde prigioniero degli Egiziani, nella battaglia di Mansourath.

Il suo esercito era stato decimato dalla peste e dalla fame. Per il suo riscatto venne pagata una somma ingente, e l'insuccesso gli costò una generale sollevazione degli elementi a lui ostili, in Francia. Luigi, mutando la spedizione militare in pellegrinaggio, sostò quattro anni in Terrasanta. Poi, rientrato in patria, ritentò la spedizione, partendo questa volta dal lato opposto, dalla Tunisia.Colpito dalla peste, morì alle porte di Tunisi, il 25 agosto 1270. Ventisette anni dopo veniva elevato agli onori degli altari. Una delle sue sorelle, Isabella, è venerata come beata.


Vangelo
di ogni Giorno
con Commento

 
 

Indice Calendario Dei Santi:

Gennaio Febbraio Marzo Aprile
Maggio Giugno Luglio Agosto
Settembre Ottobre Novembre Dicembre
 
 


Home Page